La cucina ideale di Studio 61

Arredare casa: esiste la cucina ideale?

cucina su misura a venezia

Una cucina ideale è sicuramente quella che risponde meglio alle esigenze di chi la deve utilizzare: una famiglia di 5 persone, una giovane coppia o un single, avranno stili di vita differenti, necessità diverse.

Come deve essere la cucina ideale per chi ama cucinare e per se e per gli ospiti?

E una cucina ideale per chi passa molto tempo fuori di casa e ci si riunisce solo alla sera per cenare?

O avere un luogo da vivere 24 ore su 24?

Arredi, elettrodomestici e complementi dovranno quindi essere scelti di conseguenza, anche se non in modo rigido.

E’ infatti consigliabile che le soluzioni siano sufficientemente flessibili, in modo da consentire eventuali modifiche successive.

Per esempio in caso di trasloco o di allargamento del nucleo familiare.

Prima di recarsi in uno showroom per cercare la cucina ideale, è  quindi importante stilare una scelta di priorità e avere un’idea di come si preferisce distribuire le funzioni, rapportando il tutto allo spazio e al budget che si ha a disposizione.

Se cerchi idee su come arredare la tua cucina leggi questo

Il primo progetto

Per chiarirsi le idee sulla nuova cucina, è anche utile consultare i siti web dei vari produttori: alcuni mettono a disposizione delle applicazioni specifiche per la progettazione on line.

In ogni caso, è fondamentale recarsi in un negozio con una pianta dell’ambiente in cui andrà inserita la cucina, che dovrà essere il più possibile dettagliata.

Per questo ci si può servire di un foglio di carta millimetrata una matita un righello e un metro a nastro.

Occorre misurare la larghezza e l’altezza di tutte le pareti e disegnare nella posizione esatta tutti gli elementi fissi (porte e finestre, pilastri e radiatori) indicando oltre alle 3 dimensioni anche la distanza dal muro.

Fondamentale è segnare la posizione degli attacchi dell’acqua, gas e prese elettriche.

La piantina è fondamentale anche nei casi più semplici.

Attraverso questo strumento si evitano modifiche successive dei prodotti acquistati e inconvenienti che aumenterebbero i costi e i tempi di consegna e installazione.

E’ anche utile ritagliare dei fogli di carta delle dimensioni dei mobili da disporre nel pavimento, provando a formare varie composizioni.

Un buon rivenditore effettuerà in seguito un sopralluogo e valuterà la fattibilità del progetto, proponendo eventuali modifiche.

Ma sopratutto farà domande che gli consentiranno di proporre soluzioni indicate.

Cosa c’è da sapere per avere una cucina ideale?

Definito il progetto ci si potrà concentrare su modello di cucina, materiali, e finiture, cercando di coniugare esigenze estatiche e qualità.

Fondamentale è richiedere la scheda prodotto prevista dal codice consumo e obbligatoria per legge.

Questo documento deve indicare, tra l’altro, i materiali impiegati per i diversi elementi che compongono il mobile , le soluzioni per l’utilizzo, la manutenzione, la destinazione d’uso, e l’eventuale presenza di sostanze nocive.

Una volta effettuata la scelta il negoziante deve consegnare il preventivo dettagliato oltre al costo della cucina, andrà specificato se l’importo si intende con o senza iva e se il montaggio e trasporto è compreso.

Spesso infatti il primo è gratuito mentre il secondo lo è solo entro una certa distanza.

Solitamente non è dovuto nulla per il progetto che però viene consegnato al cliente solo quando sottoscrive il contratto di acquisto.

Per i tempi meglio pretendere una previsione scritta, in genere bastano 30 giorni, ma per alcune finiture speciali “tipo i laccati” o per alcune soluzioni personalizzate ne possono servire di più.

E’ inoltre consigliabile informarsi per quanto tempo il produttore assicuri la disponibilità a magazzino del prodotto.

Meglio chiedere subito, per esempio un paio di maniglie in più.

Per legge la garanzia sull’acquisto ha una durata di due anni, ma alcune aziende la prolungano di cinque come prova di qualità dei loro prodotti.

Se cambio solo i mobili?

Confermato il progetto e il relativo preventivo, occorre stimare subito il piano dei lavori.

Se non si devono effettuare opere edili, l’intervento consiste principalmente nella rimozione dei mobili vecchi.

Prima, però, si devono scollegare gli elettrodomestici: chiudere le valvole dell’acqua sotto al lavello, scollegare la lavastoviglie, il frigo, il forno, il piano cottura e la cappa.

Anche se non si ristruttura, rinnovare la cucina con un nuovo layout può comportare piccole modifiche agli impianti, spostando attacchi dell’acqua o del gas, spostando prese elettriche o aggiungendone.

Per questo interverranno l’idraulico e l’elettricista che eseguiranno modifiche e predisposizioni impiantistiche in base ai disegni esecutivi contenenti le indicazioni precise per l’individuazione dei punti acqua, gas e luce.

Scusa Maurizio, siccome non ho tempo per fare le misure e girare per negozi mi fa venire il mal di testa, mi potresti consigliare come posso evitare tutto questo?

Come posso trovare la mia cucina ideale?

 

Ti consiglio di affidarti a Studio61

Per prima cosa, prima di iniziare un progetto facciamo un sopralluogo a casa tua “o in cantiere” per una completa analisi preventiva, altrimenti non potremo capire come aiutarti ad arredare il tuo ambiente.

Facciamo un’intervista con alcune domande specifiche per capire esattamente quali sono le tue esigenze “pratiche ed estetiche” in modo da conoscere perfettamente quale risultato vuoi raggiungere.

Infine ti presentiamo la TUA UNICA SOLUZIONE, tagliata perfettamente su misura per te, con un preventivo dettagliato.

E se devi smontare i mobili vecchi, sostituire il rivestimento e fare delle modifiche agli impianti, nessun problema.

Collaboriamo da molti anni con diversi artigiani specializzati: elettricisti, idraulici, pavimentisti, cartongessisti e decoratori. In questo modo non dovrai perdere tempo a cercare chi fa ti il lavoro, evitando anche spiacevoli sorprese.

Se vuoi goderti l’esperienza di un percorso studiato per ottenere un risultato che rispecchi perfettamente le tue esigenze, delegando il rischio ai professionisti di Studio61

Contattaci subito al 3483887552 o compila il modulo seguente
La prima consulenza è GRATUITA

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.