Arredare casa: illuminazione di interni a Led

illuminazione di interni a led

Illuminazione di interni a Led

L’illuminazione di interni a Led è una rivoluzione luminosa che fa risparmiare consumi e denaro.

Qual è il segreto del loro successo?

Durata ed efficienza a fronte di consumi ridotti ne fanno la tecnologia del futuro, e i loro “inventori” sono stati premiati con il Nobel per la Fisica (Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura).

La scoperta dei tre ricercatori giapponesi risale ai primi anni Novanta e ha aperto la strada alla rivoluzione luminosa di cui oggi possiamo beneficiare.

I Led sono ormai entrati a far parte della nostra esperienza quotidiana.

Sono alimentate a Led molte lampade e faretti di ultima generazione.

Questa tecnologia è sempre più presente anche in accessori e oggetti di uso comune che necessitano di un’illuminazione miniaturizzata e a basso consumo, come le barre utilizzate per illuminare l’interno degli armadi e dei cassetti.

I Led (acronimo di “Light emitting diode”, diodo che emette luce) sono realizzati con una serie di strati di semiconduttori che trasformano l’elettricità in particelle di luce (fotoni) senza disperdere calore.

Per le caratteristiche di efficienza e durata che garantiscono (50.000 ore ed oltre, a seconda dei modelli) hanno soppiantato le vecchie lampadine a incandescenza e anche le più recenti alogene o fluorescenti.

Ma sono soprattutto i bassi consumi a renderle vincenti.

Una illuminazione di interni a Led, infatti, riesce a utilizzare l’energia elettrica che consuma solo per emettere luce senza disperdere calore.

Utilizzando la stessa quantità di energia, una lampada Led emette quattro volte più luce di una a fluorescenza e venti volte di più di una a incandescenza.

La durata maggiore si traduce in un notevole risparmio su scala globale, se consideriamo che un quarto dell’energia elettrica mondiale è utilizzata per l’illuminazione.

Ecco alcune soluzioni di design per illuminare i vostri ambienti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.