Illuminazione: i trucchi del mestiere per dare luce alla tua casa

Illuminazione: i trucchi del mestiere per dare luce alla tua casa

E anche in casa fu la luce! Sì, ma siamo sicuri che sia quella giusta? Siamo certi di aver scelto un’illuminazione funzionale, corretta e adatta ai vari ambienti della nostra casa? Ecco qui una breve guida per voi con i trucchi del mestiere per illuminare correttamente la vostra casa.

Prima di cominciare, vi faccio una premessa generale: ricordate di pianificare i punti luce prima di entrare in casa, nel caso stiate definendo l’impianto. Eviterete così di non avere luce dove invece vi servirebbe e viceversa.

Illuminazione, i trucchi del mestiere: cucina

Una buona illuminazione in cucina è fondamentale. Deve essere funzionale: diretta sul piano di lavoro e sui fornelli, in modo da vedere quello che stiamo facendo. L’ideale è di usare dei led incassati che non siano visibili ma che illuminino a sufficienza. Per dare luce all’ambiente invece, optate per illuminazioni che proiettino luci ampie, al posto di un unico punto luce in centro alla stanza. Eviterete così coni d’ombra.

Fonte Pinterest da Homedit.com

Illuminazione, i trucchi del mestiere: bagno

Anche in bagno l’illuminazione deve essere funzionale. Per esempio, un bagno con luce calda e soffusa può essere esteticamente bello, ma provate a chiedere a vostra moglie cosa ne pensa mentre si sta truccando davanti allo specchio… Una luce fredda in bagno è più utile, soprattutto sopra lo specchio. Ricordate quindi di valutale eventuali luci calde che illuminino la stanza nel suo insieme, ma di aggiungere sopra lo specchio dei faretti che proiettino una luce più fredda sul viso.

Fonte Pinterest da Agape

Illuminazione, i trucchi del mestiere: soggiorno

In soggiorno, suggerisco di non adottare luci dirette. A parte il lampadario che può essere posizionato sopra al tavolo da pranzo, optate per punti luce dislocati, come lampade a terra negli angoli altrimenti bui, oppure neon o faretti integrati sulla parete attrezzata. L’ideale, in questa stanza, è che la luce sia regolabile, in modo da rispondere a diverse esigenze: alla sera più soffusa per i momenti di relax, di giorno più forte per i giochi dei bambini.

Fonte Pinterest da beaconlighting.com.au

Illuminazione, i trucchi del mestiere: da letto camera

Evitate di fare l’errore di illuminare la camera da letto, sia vostra che dei vostri figli, come illuminereste il soggiorno. La camera da letto è un ambiente di relax, quindi la scelta sia del tipo di lampadario che di lampadine deve rispondere a questo criterio. Meglio una luce calda e diffusa, piuttosto che una luce diretta. Potete semmai aggiungere su eventuali scrivanie delle lampade da tavolo e delle abat-jour vicino ai letti in modo da avere luce dove serve e quando serve.

Fonte Pinterest da Domino

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.